Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione



Portale_DSEA

Tu sei qui: Portale Laboratori Laboratorio veicoli di S. Piero a Grado
Azioni sul documento

Laboratorio veicoli di S. Piero a Grado

 
Laboratorio veicoli di S. Piero a Grado

Attrezzature e strumentazione

  • Banco a rulli dinamico per motoveicoli avente le seguenti caratteristiche fondamentali:
    • potenza massima di 50 kW continuativi (55 kW in sovraccarico)
    • Forza resistente massima 1800 N (2000 N in sovraccarico)
    • velocità massima simulata 160 km/h

      Il banco è interfacciato con la rete attraverso inverter bidirezionale che consente una regolazione molto pronta e precisa della dinamica da simulare, nonché di effettuare parziale recupero in rete della energia ricevuta dal veicoli in prova.
      Il banco ha una struttura meccanica tale da consentirne il funzionamento come banco prova motori e azionamenti elettrici sfruttando la possibilità di ruotare il motore di propulsione del rullo e connetterlo ad una macchina rotante da sottoporre a prova.
  • Sistema di alimentazione elettrica in corrente continua con tensioni variabili fra 24 e 48 V e correnti fino a 200 A
  • Sistema di carichi resistivi inseribili manualmente per tensioni fra gli 8 e i 48 V e potenze massime di 20 kW
  • Predisposizione per l’alimentazione di idrogeno da bombole a parete comprendente sistema di ancoraggio bombole, sensore di idrogeno, sensore di fiamma, centralina di allarme
  • Strumentazione di misura comprendente fra l’altro multimetri digitali di alta precisione (fino a sei cifre significative) interfacciati con il Personal Computer attraverso interfaccia IEEE 488

Occorre notare che è prevista una estensione delle funzionalità del banco a rulli per consentire anche la prova di piccoli autoveicoli

Attività possibili

Prove su macchine e azionamenti elettrici:

  • Caratterizzazione statica di azionamenti con misure di curve di funzionamento limite, rendimenti, forme d’onda di tensioni e correnti, analisi armoniche. La velocità angolare della macchina può essere selezionata con continuità nel campo 0-1543 rpm, con il solo limite di coppia di 495 Nm e di potenza di 50 kW continuativi,
    Con l’interposizione di riduttore a ingranaggi è ovviamente possibile modificare il campo di velocità di prove, fermi restando i limiti di coppia e potenza al motore elettrico del banco.

Prove su sistemi di generazione elettrica (ad es. a celle a combustibile):

    I sistemi di generazione in prova, se basate su celle a combustibile, possono essere alimentate in sicurezza con i reagenti (ossigeno e idrogeno), e caricate con carichi resistivi.

    A titolo di esempio si possono effettuare le seguenti prove:

  • identificazione della caratteristica stazionaria tensione-corrente mediante prove su diversi valori di resistenza di carico
  • risposta dinamica a gradino (su gradino di resistenza)
  • con semplici integrazioni dell’apparato sperimentale (misuratore di flusso dell’idrogeno) è inoltre possibile effettuare la determinazione del rendimento del solo stack e dell’intero sistema di generazione (ausiliari inclusi)

Prove su motoveicoli completi:

    Possono essere provati motoveicoli a combustibile fossile (benzina, gasolio), motoveicoli elettrici a batteria, motoveicoli ibridi, motoveicoli a pile a combustibile

    A titolo di esempio si possono effettuare le seguenti prove:

  • prove statiche per caratterizzare i punti di lavoro e misura dei rendimenti
  • prove per caratterizzare le prestazioni dinamiche (ad es. l’accelerazione da o a 50 km/h o 0-100km/h
  • prove di inseguimento di cicli standard (ECE 40, ECE 47, UDC-EUDC, UDDS, ecc.) con valutazione di prestazioni e consumi

Quando sarà realizzata l’integrazione già prevista per estendere le funzionalità del banco, le medesime prove potranno essere effettuate anche su questo tipo di veicoli.